Partnership

CCIRO l'Italia in collaborazione con l'Associazione delle cittą della Romania e CCIR hanno organizzato il forum economico

2016, Ottobre 20

 

La Camera di Commercio e Industria della Romania in Italia, con l’ausilio della CCIR, del Governo della Romania e dell’Associazione delle città della Romania hanno realizzato il forum economico “ Ridiamo fiducia agli investitori romeni e italiani nell’economia romena – ECO Romania 2016 “.

Giovedì, 13 ottobre sono state invitate a partecipare a questo evento alcune tra le più importanti aziende italiane specializzate nella raccolta, trasporto, lavorazione, riciclo e deposito dei rifiuti (RsU,rifiuti speciali, rifiuti da depurazione, cicli di trasformazione dei rifiuti per recupero o generazione bio-gas). Tali aziende hanno descritto ed illustrato tecnologie e know-how del settore.

All’apertura dell’evento il presidente CCIRO Italia, Eugen Terteleac ha presentato i progetti realizzati nel corso dell’anno dalla CCIRO Italia, ponendo anche l’accento sull’istituzionalizzazione di questi:

“Sensibili al problema della nazione ed interessati alla realizzazione di un cambiamento economico in Romania contribuiamo con questo avvenimento ad invogliare investitori  a portare in Romania il loro Know-how per lo sviluppo delle aziende locali.

La gestione del ciclo dei rifiuti è un settore estremamente importante, e la Romania deve adattarsi in fretta alle direttive europee.

Pensare ai rifiuti ci fa pensare all’ambiente che ci circonda e da qui alla salute dei cittadini che lo vivono. Questo è il motivo per il quale la gestione dei RsU, dei rifiuti speciali o di quelli pericolosi, ma in generale di tutto il settore rifiuti, deve essere una priorità per la nazione stessa. Escludendo i rifiuti speciali, che occupano un settore particolare, tutti gli altri per molti stati europei costituiscono una risorsa e non più un problema. Risorsa perchè da questi si possono ricavare biogas, quindi energia, fertilizzanti,  inerti per l’edilizia e tanto altro ancora.

“Sentendo fortemente il problema è prerogativa di questo forum di porre le basi per una fiera internazionale “ECO Romania”, evento inserito a pieno titolo all’interno del calendario fiere di ROMEXPO S.A. a partire dal 2017,  e promuovere contestualmente la realizzazione di un “consorzio di imprese”  al quale aderiranno le società che hanno partecipato all’evento”.

Subito dopo ha preso la parola il Segretario Generale Aggiunto della Camera di Commercio e dell’Industria della Romania, il Sig. Vlad Dumitru, il quale ha plaudito all’iniziativa ed ha riportato un messaggio del presidente CCIR Sig. Mihai Daraban:

“La CCIR sostiene l’aumento della degli scambi economici e diplomatici per la promozione dello sviluppo in Romania, interessi promossi presso le comunità di affari esteri con particolare riguardo a quella italiana.

C’e’ la necessita di un sistema di collaborazione tra pubblico e privato che riporti le richieste e sopperisca le necessità di ambo le parti, questo attraverso la realizzazione di strutture di internazionalizzazione. Tali strutture, incoraggiate dalle autorità rumene, permettono l’accesso ai mercati internazionali e lo incentivano. La realizzazione di tali attività porterà giovamento all’economia nazionale orientandola anche verso l’estero, e incrementerà le opportunità d’affari per le aziende partecipanti.

Durante il forum hanno preso la parola i rappresentanti di diverse aziende, tra cui il presidente di AMIA Verona S.p.A. , Andrea Miglioranzi che ha dichiarato :

“ AMIA rappresenta un’eccellenza che possiede know-how e tecnologie equivalenti  o migliori di quelle utilizzate in paesi estremamente all’avanguardia tipo il Giappone. Siamo interessati ad esportare e diffondere in Romania la nostra esperienza e sono molto orgoglioso di annunciarvi che per la prima volta un’azienda municipalizzata italiana del settore rifiuti ha preso in gestione il sistema di un'altra città appartenente ad un altro paese : AMIA è esempio di buona gestione dei RsU a Tirana, Albania”.

A seguire il manager Pier Attilio Baldacci ha espresso l’ interesse della società SAMECO SRL di trasferire la tecnologia e l’esperienza acquisita. SAMECO SRL è interessata ad investire nella gestione dei rifiuti in territorio rumeno.

Paolo Cavalieri, manager di Medipack Italia s.r.l. durante il forum ha presentato un impianto di sterilizzazione dei rifiuti speciali, impianto che può gestire quantità considerevoli di rifiuti provenienti da attività medicali, ospedali,porti,aeroporti,ecc. il quale usa una tecnologia per permette il minor contatto possibile tra prodotto ed operatore, avendo quindi un sistema di riciclo del rifiuto estremamente sicuro e pulito.

Lo Studio CIVIS rappresentato da Luca Demontis e Simone Vacca si è mostrato  interessato alla gestione della parte umida dei RsU con particolare attenzione alle comunità dai 5.000 hai 50.000 abitanti, mostrando un loro progetto che ottimizza l’intero  processo di riciclo che ha come scarto finale la realizzazione di un concime “biologico”(oltre alla realizzazione di una grande quantità di calore).

Hanno partecipato anche altre aziende italiane, specializzate nella raccolta, trasporto,trattamento,riciclo e deposito dei rifiuti, insieme a quelle sono stati presenti anche controparti rumene.

L’Associazione delle Città della Romania, collaboratrice dell’evento rappresentata dal presidente esecutivo, Ionel Chirita, ha assunto l’incarico di trasmettere ai suoi affiliati (sindaci e amministrazioni locali) una sintesi di questo forum e di organizzare assieme a CCIRO Italia incontri puntuali con le amministrazioni locali interessate alla trasformazione dei rifiuti, che partendo da un problema( i rifiuti urbani) scoprono invece una risorsa(energia o recupero).

Venerdì,14 ottobre – CCIRO Italia, Camera del Commercio e dell’Industria della Romania e ROMEXPO hanno realizzato un meeting lavoro in cui hanno trattato la possibilità di includere nel calendario degli eventi ROMEXPO 2017, fiera “ECO Romania”, evento che raduni le più importanti aziende europee specializzate nella gestione e riciclo dei RsU ma anche, che mostri le ultime tecnologie del settore.
La fiera “ECO Romania 2017” sarà indirizzata alla zona dell’Europa dell’ Est e si sta sviluppando una pianificazione di questa in collaborazione al Governo della Romania sotto il diretto patrocinio della Commissione Europea rumena.

Inoltre nell’ambito dell’incontro è stato presentato il calendario degli eventi ROMEXPO, eventi che a partire dal mese di giugno 2016 sono promossi in Italia mediante CCIRO Italia.

La delegazione degli investitori italiani ha visitato grazie a  questa occasione la fiera “TransLogistic” la più importante mostra di logistica e trasporto in Romania e non solo.

In chiusura del forum, il presidente CCIRO Italia, Eugen Terteleac ha dichiarato : “Sono assolutamente convinto che assieme ai miei colleghi, Andrea Amato – Segretario Generale CCIRO Italia , Corneliu Ioan Dinu – Vice Presidente CCIRO Italia, Laura Vasii – contabile CCIRO Italia e mediante l’eccellente collaborazione con la Camera del Commercio e dell’Industria della Romania contribuiremo e favoriremo gli investimenti esteri e lo sviluppo delle attività presenti sul nostro territorio, aumenteremo l’interscambio tra le aziende e le possibilità di affari”.