Partnership

Forum economico Ridiamo credibilità agli investitori rumeni e italiani nell'economia rumena - Brasov

Molti romeni in diaspora hanno cercato di investire ingenti somme in Romania, ma purtroppo non hanno potuto resistere al fenomeno della burocrazia e della corruzione. Questi esempi sono ulteriori motivi di rifiuto per molti romeni che vogliono investire o di tornare a casa. I forum del ciclo "Ridiamo la fiducia agli investitori rumeni e italiani nell' economia romena" rappresenta la soluzione migliore per gli investitori rumeni in diaspora e per quelli stranieri ", ha dichiarato il presidente CCIRO Italia,Eugen Terteleac al forum economico tenutosi a Brasov il 26 e 27 febbraio 2016.

Venerdì 26 febbraio, presso la sede del Consiglio della regione di Brasov ha avviato il ciclo di forum commerciali organizzati da CCIRO Italia in collaborazione con il Governo attraverso DIMMMAT nel periodo febbraio-settembre 2016 nelle regioni di Brasov, Satu Mare, Constanta, Vrancea, Timis e Bucarest .

L'apertura della manifestazione a Brasov, il presidente CCIRO Italia Eugen Terteleac ha dichiarato nella rivista delle attività e dei risultati della Camera di Commercio e dell'Industria della Romania in Italia, a partire dal lancio di CCIROi talia nel 2013, l'organizzazione di 18 forum commerciali in Italia nelle principali città (Torino, Milano, Verona, Roma, L'Aquila, Firenze, Perugia) e quasi 100 MISSIONI COMMERCIALI in Romania, che hanno permesso ai rappresentanti delle aziende rumene e italiane di incontrarsi, di stabilire legami, per trovare soluzioni comuni ai problemi che si affrontano e per trovare nuove opportunità di investimento.

"Attraverso questi eventi abbiamo presentato l'ambiente romeno business in Italia e quello italiano, le opportunità di investimento nelle politiche statali rumene per attirare investimenti esteri. Oggi, a Brasov, ancora una volta dimostriamo una buona pratica: più di 40 incontri bilaterali, tra i partecipanti a questi forum commerciali che si tradurranno in un maggior numero di partnership o investimenti in diversi settori: turismo, edilizia, servizi, agricoltura.

Questi forum commerciali sono per l'ambiente imprenditoriale romeno in Italia la "foaie de parcurs" presentata nei giorni scorsi dal premier Dacian Ciolos durante un incontro con diaspora a Cotroceni. Attraverso questo progetto, gli investitori rumeno della diaspora hanno ricevuto il supporto necessario per sviluppare un business in Romania,partendo dalle informazioni di cui hanno bisogno, continuando con la consulenza, ricerche di mercato, consulenza per l'accesso ai fondi e il sostegno europeo per aggirare la burocrazia istituzionale, accolti spesso da parte degli investitori rumeni diaspora. »Il presidente ha detto CCIRO Italia.

Manuel Costescu - Segretario Ministro del Dipartimento di Stato per gli investimenti esteri e partenariato pubblico-privato, ha esaminato le politiche del governo rumeno per attirare e sostenere gli investimenti esteri.

Silviu Costea - La Camera di Commercio ed Industria di Brasov, co-organizzatore della manifestazione, presenta a Brasov gli investimenti stranieri e il loro contributo allo sviluppo economico. Contemporaneamente, CCI Brasov ha supportato con le informazioni a raggiungere incontri B2B tra gli investitori e potenziali partner che partecipano al forum a livello locale.

Michael Mohacs - Prefetto della regione Brasov ha presentato i risultati della istituzione che conduce e il potenziale supporto per gli investitori stranieri.

Vice Presidente John Corneliu Dinu e il Segretario Generale Andrea Amato hanno presentato i servizi CCIRO italia agli investitori in Italia e viceversa per coloro che sono interessati ad entrare nel mercato italiano.

Nel forum commerciale a Brasov sono intervenuti Mihai Pascu - Direttore Generale del Consiglio della regione Brasov, Flavio Giovagnoli - imprenditore, Adrian Volintiru - socio sostenitore CCIRO Italia, il senatore Sebastian Grapă, Gabor Adrian - Vice presidente del Consiglio della regione Brasov e Mihai Nita - collaboratore CCIRO Italia .

 

 

 

Comunicazione Ufficio CCIRO Italia